Loading Posts...

Scopri le curiosità sulla coltivazione dell’ eucalipto

Eucalyptus Eucalyptus (Eucalyptus) è un genere di piante da fiore che ha circa 600 specie diverse, e tra le più conosciute sono l’ eucalipto blu (Eucalyptusglobulus) e l’ Eucalyptuskamaldulensis. Il nome deriva dalla parola greca “ben coperto”. L’ eucalipto assume la forma di arbusti o alberi. Sono nativi dell’ Australia dove è dominante nella vegetazione. Alcune specie si trovano in Nuova Guinea, Indonesia e persino nelle Filippine. Le sue colture sono coltivate in climi temperati e subtropicali in tutto il mondo.

Guarigione Eucalipto

A seconda delle dimensioni, l’ eucalipto è classificato come: piccolo quando la sua altezza raggiunge fino a 10 metri di altezza, medio 10-30 metri di altezza, grande -30-60 metri di altezza e molto grande – più di 60 metri di altezza.

Quasi tutti gli alberi di eucalipto sono foglie persistenti, ma alcune specie tropicali perdono foglie nella stagione secca. Le foglie hanno ghiandole oleifere. Molte specie hanno due tipi di foglie: una sui rami giovani, sessili e opposti, e l’ altra sui rami più vecchi. Così, in Eucalyptus globulus, le foglie dei vecchi fusti sono a forma di falce, ma le foglie dei fusti giovani sono di forma ovale.

I fiori sono molto particolari, simili a capsule con numerosi stami. Dal nettare dei fiori di varie specie di fiori di eucalipto si ricava gran parte del miele che si consuma nel mondo ed è uno dei tipi che si può considerare, se la proporzione del suo polline è sufficiente, miele monoflorale.

A causa degli svantaggi rispetto alla monocoltura, è considerata una specie invasiva

Eucalipto medicinale

Una delle sue peculiarità è che la maggior parte delle specie di eucalipto non tollera il gelo forte solo quelle che sono comprese tra -3°C e -5°C. La specie più tollerante è Eucalyptuspauciflora, che sopravvive fino a -20°C

.

La monocoltura dell’ eucalipto presenta problemi ecologici al di fuori dell’ area originaria, in particolare a causa della sua grande avidità ad assorbire l’ acqua, della difficile decomposizione delle foglie al di fuori dell’ area naturale e del conseguente impoverimento del suolo. Considerato all’ inizio del ventesimo secolo come un albero miracoloso a causa della sua rapida crescita, a poco a poco sono stati scoperti gli svantaggi della monocoltura e oggi è visto come una specie invasiva. Introdotta in Catalogna principalmente per l’ industria cartaria, attualmente esistono molteplici progetti per sostituirla con specie endogene come lecci e pini.

Le piante di eucalipto hanno l’ eucalipto, un composto di importanza farmacologica

Molte specie di eucalipto hanno un significato farmacologico, come l’ eucalipto leucoxilone. Questa specie di eucaliptolo ha un’ alta concentrazione di cineolo o eucaliptolo, utilizzato dall’ industria farmaceutica.È stato inoltre riscontrato che il suo olio essenziale ha un’ elevata capacità di fumigare gli insetti nocivi che attaccano le colture.

Leave a Comment