Loading Posts...

Piante parassite

Il parassita forma di vita in esseri viventi non è solo per gli animali o batteri: esistono piante parassite e anche se la prima cosa che viene in mente è qualcosa di negativo quando si sente la parola “parassita”, la flora parassita è costituita da normali organismi viventi e correnti che possiamo trovare in gran parte del mondo come una specie naturale, e che non è qualcosa di così “sgradevole” come a priori può dare il nome che può Anche la vita di molti organismi parassiti vegetali è vitale per la natura. Se la natura ci ha mostrato qualcosa, ha mille e uno modi di adattarsi all’ ambiente, per quanto strane e dure siano le condizioni climatiche e terrestri, e le piante ne sono un chiaro esempio: ci sono piante in quasi tutte le parti del mondo, capaci di sopportare temperature e climi estremi, ognuna con la propria fisiologia e anatomia, alcune delle quali sono anche così strane che nemmeno i più grandi esperti di piante sarebbero in grado di descriverle come tali senza prima studiarle. Bene, in questo articolo parleremo di uno di questi gruppi particolari di piante: piante parassitarie.

Piante e ortaggi parassiti

Il parassitismo (principale mezzo di sussistenza per le piante e gli ortaggi parassiti) è solo una forma di adattamento che le piante adottano per sopravvivere nell’ ambiente in cui crescono. Questo metodo, adottato da alcune specie di piante parassitarie , si basa sull’ alimentazione e non sull’ ambiente, ma su altre piante adiacenti. Questo tipo di parassitismo si chiama parassitismo intelligente (tag_em>) poiché permette ai tipi di piante parassitarie di nutrirsi e sopravvivere grazie ad una o più piante nel loro ambiente da cui si sottrae loro delle sostanze nutritive di cui hanno bisogno. Tuttavia, ciò che assumono è proprio ciò che è necessario per soddisfare i loro bisogni di base in modo che, nonostante “rubare” i nutrienti vitali della pianta ospite, la pianta parassita prenda solo ciò che è giusto e necessario per la propria sopravvivenza, in modo che permetta alla pianta ospite di sopravvivere anche, senza la necessità di ucciderla (fatta che invece).

Ovviamente, ci sono anche altri tipi di piante parassiti, oltre ad alberi parassiti , e anche piante che praticano parassitismo con alberi e viceversa. Il rapporto tra la pianta parassita e l’ ospite non deve necessariamente essere tra piante o piante della stessa specie.

Gruppi e tipi di impianto parassiti

Ci sono due grandi gruppi di piante parassitarie: emiparassite e oloparassite piante. Il primo gruppo si distingue per essere in grado di eseguire la fotosintesi da solo, perché perché hanno clorofilla nella loro composizione possiedono questa capacità, tuttavia, per farlo devono catturare le sostanze nutritive (sali minerali e acqua) di un’ altra pianta. Mistletoe, uno dei più comuni e noti parassiti piante potrebbe essere evidenziato da questo gruppo.

Per il secondo gruppo di piante parassite (le oloparassiti) è essenziale estrarre la materia organica già elaborata dalle altre piante, poiché pur estraendo le sostanze nutritive essenziali da altri tipi di piante, non sono in grado di effettuare fotosintesi perché non possiedono clorofilla. Come curiosità, vale la pena notare che oloparassite piante quindi non hanno bisogno di foglie o steli (che sono incaricati di tenere le foglie) nella loro anatomia, poiché la funzione principale di entrambi è quello di raccogliere le sostanze nutritive fornite dalla luce solare, in modo che questo tipo di piante parassite solitamente hanno forme molto particolari, evidenziando per esempio I semi di queste piante parassite contengono riserve nutritive per mantenerle in vita per i primi dieci giorni. Se in quel momento la pianta non ha trovato una pianta ospite a parassitizzare, morirà. Pertanto, queste piante parassitarie crescono solitamente solo in ambienti fitti di vegetazione, come le giungle tropicali e ecosistemi simili, dove è molto facile per loro trovare una pianta da parassitizzare.

Leave a Comment